scoppiare

Ascoltare:
 [skopˈpjare]



WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
scoppiare1 ‹scop·pià·re› v.intr. (scòppio, scòppi, ecc.; aus. essere)
  1. Di corpo cavo, aprirsi d’improvviso e fragorosamente per eccesso di pressione o di dilatazione: è scoppiata la camera d’aria
    Di ordigno, esplodere
    Di pustola, ascesso, ecc., aprirsi per eccessivo gonfiore.
  2. fig. Insorgere improvvisamente e con violenza, spec. di eventi incontrollabili e pericolosi: scoppiò un’epidemia di colera
    Scatenarsi, divampare: tra quei due è scoppiato l’amore
    Di voci, suoni, ecc., levarsi in modo improvviso e fragoroso: alla fine dello spettacolo scoppiarono gli applausi.
  3. fig. Prorompere, dare sfogo a un impulso represso: s. in un pianto dirotto s. a ridere.
  4. fig. Provare intensamente un sentimento, uno stato d’animo: s. dalla rabbia
    iperb. Del cuore, battere molto velocemente a causa di una forte emozione, di un dolore, ecc.
    S. di salute, essere in condizioni di salute eccellenti.
  5. iperb. Cedere fisicamente o psicologicamente: ho retto due settimane a quei ritmi di lavoro, ma poi sono scoppiato
    S. dalle risa, dal ridere, ridere a crepapelle.
  6. fig. Essere sazio in seguito a un pasto o a una bevuta sostanziosi.
  7. fig. Di città, strade, istituzioni, ecc., restare paralizzate per congestione o sovraffollamento
    genrc. Essere eccessivamente affollato.

scoppiare2 ‹scop·pià·re› v.tr. (scòppio, scòppi, ecc.), non com.
    ~ Separare una coppia.

'scoppiare' si trova anche in questi elementi:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'scoppiare':

In altre lingue: Spagnolo | Francese | Portoghese | Tedesco | Olandese | Svedese | Polacco | Rumeno | Ceco | Greco | Turco | Cinese | Giapponese | Coreano | Arabo | Inglese

Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.