profugo

Ascoltare:
 [ˈprɔfugo]


Forme flesse di 'profugo' (nm,nf): f: profuga, mpl: profughi, fpl: profughe
Forme flesse di 'profugo' (adj): f: profuga, mpl: profughi, fpl: profughe

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
profugo ‹prò·fu·go› agg. e s.m. (f. -a; pl.m. -ghi)
    ~ (POL). Costretto ad abbandonare la propria terra, il proprio paese, la patria, in seguito a eventi bellici, a persecuzioni, oppure a cataclismi: le famiglie p. assistere i p.
    Campo profughi, luogo di prima, sommaria accoglienza in un territorio che ospita molte persone fuggite dai loro paesi.

'profugo' si trova anche in questi elementi:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'profugo':

In altre lingue: Spagnolo | Francese | Portoghese | Tedesco | Olandese | Svedese | Polacco | Rumeno | Ceco | Greco | Turco | Cinese | Giapponese | Coreano | Arabo | Inglese

Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.