offendere

Ascoltare:
 [ofˈfɛndere]



WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
offendere ‹of·fèn·de·re› v.tr. (ind. pres. offèndo, offèndi, offènde, ecc.; pass. rem. offési, offendésti, ecc.; p.pass. offéso)
  1. Arrecare un danno morale a qcn. pronunciando parole o compiendo atti che ledono la sua dignità o autorità: o. un pubblico ufficiale o. qcn. con ingiurie l’hai offeso nell’onore.
  2. Essere in aperto contrasto con qcs.: o. la morale.
  3. Danneggiare una parte del corpo, ferire: il proiettile gli ha offeso il polmone
    Dare fastidio, disturbare: questa luce intensa offende gli occhi questi rumori offendono l’udito.
  4. offendersi v.intr. pron. e rifl. recipr.
  5. intr. pron. Sentirsi o mostrarsi ferito nella propria sensibilità, risentirsi, prendersela: non offenderti per una battuta innocente!
  6. rifl. recipr. Scambiarsi offese, insulti, ingiurie: hanno passato la serata a offendersi.

'offendere' si trova anche in questi elementi:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'offendere':

In altre lingue: Spagnolo | Francese | Portoghese | Tedesco | Olandese | Svedese | Polacco | Rumeno | Ceco | Greco | Turco | Cinese | Giapponese | Coreano | Arabo | Inglese

Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.