disturbo

Ascoltare:
 [disˈturbo]


Forme flesse di 'disturbo' (nm): pl: disturbi
Dal verbo disturbare: (⇒ coniugare)
disturbo è:
1° persona singolare dell'indicativo presente
disturbò è:
3° persona singolare dell'indicativo passato remoto

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
disturbo ‹di·stùr·bo› s.m.
  1. Incomodo, molestia: arrecar d., essere di d. perdoni il d., le tolgo il d., espressioni di cortesia, nell’interpellare o nel congedarsi.
  2. (TELECOM). Modificazione di un segnale che altera la fedeltà e la chiarezza di ricezione.
  3. Leggera irregolarità o disordine nelle funzioni organiche: d. di stomaco.

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
disturbare ‹di·stur·bà·re› v.tr.
  1. Impedire con interventi non appropriati o molesti, il normale svolgimento di un’attività o di una funzione: d. la lezione.
  2. Molestare, importunare, spec. venendo meno al rispetto della quiete pubblica o privata
    Urtare, seccare, infastidire: mi disturba il vostro comportamento.
  3. Provocare un malessere fisico: la luce mi disturba gli occhi.
  4. Distogliere da un lavoro impegnativo, sollecitando l’attenzione su qcs. di diverso: il dottore non vuole essere disturbato.
  5. (TELECOM). Modificare un segnale alterando la fedeltà e la chiarezza di ricezione.
  6. disturbarsi v.rifl. ~ Prendersi il disturbo, incomodarsi, spec. in frasi di cortesia: non disturbarti a cucinare, andiamo al ristorante!

'disturbo' si trova anche in questi elementi:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'disturbo':

In altre lingue: Spagnolo | Francese | Portoghese | Tedesco | Olandese | Svedese | Polacco | Rumeno | Ceco | Greco | Turco | Cinese | Giapponese | Coreano | Arabo | Inglese

Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.