distruggere

Ascoltare:
 [disˈtruddʒere]



WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
distruggere ‹di·strùg·ge·re› v.tr. (ind. pres. distrùggo, distrùggi, ecc.; pass. rem. distrùssi, distruggésti, ecc.; p.pass. distrùtto)
  1. Abbattere, disfare qcs. in modo da renderlo definitivamente inutilizzabile o da cancellarne la traccia: d. una città d. una lettera.
  2. Uccidere indiscriminatamente, sterminare: l’esercito andò distrutto.
  3. fig. Portare alla rovina o alla disgregazione; rovinare: l’alcol mi ha distrutto la vita.
  4. fig. Togliere completamente, spec. riferito a sentimenti: d. la felicità di qcn.
    Rendere vano, inutile: d. le fatiche di qcn.
  5. fig. Consumare lentamente e inesorabilmente, privare delle forze fisiche o spirituali: la malattia lo sta distruggendo.
  6. fig. Screditare completamente, demolire: la critica ha distrutto il suo ultimo film.
  7. distruggersi v.intr. pron. ~ Consumarsi fisicamente o spiritualmente, ridursi in cattivo stato: distruggersi di fatica si distrugge per amore.

'distruggere' si trova anche in questi elementi:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'distruggere':

In altre lingue: Spagnolo | Francese | Portoghese | Tedesco | Olandese | Svedese | Polacco | Rumeno | Ceco | Greco | Turco | Cinese | Giapponese | Coreano | Arabo | Inglese

Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.