crollo

Ascoltare:
 [ˈkrɔllo]


Forme flesse di 'crollo' (nm): pl: crolli
Dal verbo crollare: (⇒ coniugare)
crollo è:
1° persona singolare dell'indicativo presente
crollò è:
3° persona singolare dell'indicativo passato remoto

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
crollo ‹cròl·lo› s.m.
  1. Forte scossa.
  2. Caduta improvvisa e rovinosa: il c. del ponte.
  3. fig. Disastro economico o politico
    Forte e improvviso ribasso: il c. dei prezzi il c. dei titoli in Borsa
    Riferito a persona, perdita improvvisa di vigore fisico o di equilibrio psicologico.

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
crollare ‹crol·là·re› v.tr. e intr. (cròllo, ecc.; come intr., aus. essere)
  1. tr. (non com.). Muovere in qua e in là
    C. la testa (o il capo), scuoterlo leggermente in segno di disapprovazione, diniego, dubbio
    C. le spalle, sollevarle con un atteggiamento di indifferenza o di disprezzo.
  2. intr. Cadere; abbattersi al suolo o sopra qcs.: la quercia crollò sulla capanna sotto i colpi il pugile crollò al tappeto.
  3. intr. (fig.). Andare in rovina: gli imperi nascono e crollano
    Cedere improvvisamente e irrimediabilmente: dopo un lungo interrogatorio è crollato e ha confessato
    Venire meno in modo definitivo: ogni nostra speranza è crollata
    (ECON). Subire un forte ribasso.

'crollo' si trova anche in questi elementi:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'crollo':

In altre lingue: Spagnolo | Francese | Portoghese | Tedesco | Olandese | Svedese | Polacco | Rumeno | Ceco | Greco | Turco | Cinese | Giapponese | Coreano | Arabo | Inglese

Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.