cera

 [ˈtʃera]


Forme flesse di 'cera' (nf): pl: cere
Dal verbo cerare: (⇒ coniugare)
cera è:
3° persona singolare dell'indicativo presente
2° persona singolare dell'imperativo presente

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
cera1 ‹cé·ra› s.f.
  1. Nome com. di esteri di alcoli con acidi grassi superiori, di origine animale o vegetale, impiegati nella fabbricazione di candele, lucidi da scarpe e da pavimenti, ecc.
    Di c., pallidissimio.
  2. estens. Candela o torcetto
    Modello, immagine o statuetta di cera: museo delle c.
  3. (ZOOL). Membrana di consistenza cerea che riveste la base della mandibola superiore di molti uccelli.

cera2 ‹cé·ra› s.f.
    ~ Aspetto o espressione del volto da cui si arguisce lo stato di salute o la disposizione d’animo: avere una bella, una brutta c.
    Far buona c. a qcn., accoglierlo con espansiva cordialità.

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
cerare ‹ce·rà·re› v.tr. (céro, ecc.)
    ~ Spalmare di cera, incerare.

'cera' si trova anche in questi elementi:
Pubblicità
Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.